• Categoria: Elettronica
  • Scritto da Luca

I robot nel mondo del lavoro

Share

:

Agevolazioni per le aziende

La tecnologia ha occupato spazi sempre più importanti, diventando necessaria per ogni attività produttiva e ristrutturando gli schemi di lavoro di ciascuna professione. I nuovi laboratori elettronici sono attivi sia per i lavori ripetitivi, sia per le professioni cosiddette “della conoscenza”.

 

La tecnologia è una risorsa in ogni campo: nella finanza permette di prevedere l’andamento dei mercati. Essa consente inoltre di produrre ricerche importanti in brevissimo tempo, pertanto è indispensabile anche per gli studi legali.

I robot permettono di creare risparmio, riducendo i costi, quindi le aziende possono ridurre i prezzi e contribuire ad aumentare le vendite.

 

 

 

Pregi per alcuni lavoratori

Un ulteriore vantaggio è il maggior guadagno che crea ad alcuni lavoratori, di conseguenza essi potranno aumentare le loro spese, generando maggiori consumi nelle famiglie. Questo ciclo porta ad una nuova occupazione positiva: l’evoluzione tecnologica pertanto consente di aumentare i posti di lavoro.

No:

Perdita del lavoro per molti dipendenti

L’analisi però valuta anche alcuni aspetti negativi:

secondo una previsione del World Economic Forum di Davos per le 15 economie più importanti del mondo, compresa l’Italia, si perderanno circa 5 milioni di posti di lavoro a causa dei robot.
Studi approfonditi confermano che affiancando la tecnologia agli operatori di ogni settore, essa ristruttura le competenze dei lavoratori, sostituendo l’uomo nelle parti più monotone o di pericolo.
Occorre quindi valutare la possibilità che nei prossimi anni la disoccupazione potrebbe aumentare, poiché ci vorrà un po’ di tempo per sostituire il vecchio con il “nuovo lavoro”.

E’ necessario un importante impegno economico e sociale per superare la “disoccupazione tecnologica”, come è stata definita nel 1930 dall’economista John Maynard Keynes.

Login