Share

DATICome tutti sappiamo con i social network, le app e gli account la nostra privacy e i nostri dati sono in pericolo.Con la pubblicazione di informazioni ,automaticamente, chiunque ne diventa proprietario e può farne l'uso che vuole, senza dover rendere conto a nessuno e senza doversi preoccupare delle conseguenze. Nonostante ci sia una legge che tutela i nostri dati e la nostra privacy, molto spesso riescono a rubarci queste informazioni senza che neanche ce ne accorgiamo . Certo la domanda sorge spontanea : ma se io devo iscrivermi a un sito, come faccio a non riempire gli spazi, con le informazioni richieste?

 

La risposta è semplice accertarsi che quel sito dove vogliamo iscriverci sia affidabile, reale e soprattutto controllato o tutelato . Ovviamente non si può essere sempre sicuri al 100% , ma cerchiamo per lo meno di dare meno informazioni possibili e quelle che non sono contrassegnate con l' asterisco, non mettiamole, così chi vorrà prendere le nostre informazioni non le avrà tutte servite.Bisogna cercare di limitare la pubblicazione. Ognuno deve essere responsabile, non palesare informazioni riservate, non ostentare foto troppo intime.Sono state fatte molte denuncia per furto di informazioni, la polizia postale si occupa di queste questioni, a volte molto gravi, ad esempio pedopornografia con foto di minorenni non tutelati, furti d' identità usati per scopi illegittimi, cyberbullismo. Non si è mai del tutto consapevoli di ciò che accade nei siti internet. 

Login